l'informazione ispirata ai valori del giornalismo di Domenico Di Meglio|sabato, aprile 30, 2016
Sei qui: Home » ischia calcio » Cosimo Sarli: “Buttato via il campionato per colpa di Mandragora”

Cosimo Sarli: “Buttato via il campionato per colpa di Mandragora” 

Sarli390-219

Salvatore Siviero | Arrivato a Ischia in pompa magna, Cosimo Sarli è stato accolto con tutti gli onori da Mister Mimmo Citarelli, che gli ha subito dato i galloni di capitano. Voci di corridoio riportano di numerosi “consigli” che il “Cobra” di Corigliano Calabro avrebbe offerto alla dirigenza isolana per creare la corazzata destinata a vincere il campionato. Per lui che è stato capace di segnare tra l’altro 25 reti con la Scafatese, 20 con il Siracusa e 20 con la Casertana, sbagliando molto di rado l’annata, vedere le partite dalla panchina deve essere quasi una tortura. Una cosa sicuramente difficile che gli è capitata quando le cose a Ischia sono andate per il verso storto. L’arrivo di Mister Mandragora coincide così con l’inizio del periodo negativo del bomber. Ed è proprio di questo che ci parla il bomber…

“Purtroppo abbiamo buttato via un campionato per colpa di Mister Mandragora!”

Cosimo Sarli non si fa pregare e parte a bruciapelo, quasi senza aspettare la domanda principale.
“Ve lo ripeto, potevamo portare l’Ischia in serie D, ma il Mister ha fatto in modo di rovinare tutto. Per come la vedo io non sa gestire il gruppo. Siamo molto uniti nonostante personalità fortissime nello spogliatoio. Ma molti di noi sono abituati alle pressioni.”

Dove è nato il vostro cattivo rapporto?
“Quando è arrivato ci siamo confrontati, ma poi ha fatto il contrario di quello che mi ha detto. Mi dispiace perchè tengo tantissimo alla squadra, alla società e alla gente di Ischia. Con Citarelli mi trovavo benissimo, e mi trovo benissimo con Mister Bilardi. Ecco, per fare un esempio positivo potrei parlarvi della gestione dello spogliatoio che stanno portando avanti Bilardi e Taglialatela.”

Che futuro c’è per Sarli a Ischia?
“Beh, prima di tutto onorare ogni gara che resta con questa maglia. Sono riuscito a segnare 4 reti in 3 partite da quando le cose sono cambiate. Il rammarico è forte perchè volevo davvero vincere. In questo momento mi viene da pensare alla gente di Ischia che ci segue sempre. Per loro voglio segnare tanti gol e contribuire alle prossime vittorie. Per il futuro, a bocce ferme sarà un piacere confrontarmi con la società.”

Commenta

You must be logged in to post a comment.

UA-17747172-1