l'informazione ispirata ai valori del giornalismo di Domenico Di Meglio|domenica, settembre 29, 2013
Sei qui: Home » NOTIZIE » Turismo enogastronomico: Ischia e Procida nella 10a tappa del 2010

Turismo enogastronomico: Ischia e Procida nella 10a tappa del 2010 

Napoli e la sua costa sono i protagonisti del nuovo itinerario on line denominato “Se dici gusto, dici Sedici”.

Questo itinerario (decimo del 2010, 41° in totale), è il terzo dell’estate che Papillon ha dedicato al sud dell’Italia, andando a scoprire prima Foggia e Gargano e poi la Sardegna del Sud.

L’itinerario parte da Castellammare di Stabia, ricca di ville patrizie e pasticcerie da non perdere, per poi toccare Lettere e Gragnano, patria della pasta artigianale più famosa d’Italia, prima di muoversi sotto l’ombra del Vesuvio, in un territorio ricco di eccellenze agricole, come i pomodori San Marzano e i pomodorini del Piennolo. Sarà l’occasione per visitare gli scavi archeologici di Pompei ed Ercolano, ma anche di raccogliersi presso il Santuario della Beata Vergine del Rosario di Pompei, meta di pellegrinaggio da tutto il mondo.

L’itinerario dedica poi quattro tappe a Napoli, regalando spunti per una visita, raccontando le migliori soste nei suoi negozi (con ampio spazio alla pasticceria napoletana) e indicando le migliori pizzerie e ristoranti della città. Dopo aver toccato Pozzuoli, dove si resta affascinati dal fenomeno delle solfatare, il viaggio si conclude sul mare, andando a Bacoli, nell’Isola di Procida e ad Ischia. Qui, tra scenari marini imperdibili, invitiamo all’assaggio dei sapori autentici di questa terra: il coniglio di fosso, caratteristico di Ischia, la cucina di pesce, i vini eroici che sanno di mare ottenuti da vitigni autoctoni a strapiombo sulla costa.

“Questo itinerario è dedicato a Napoli e a tutti i luoghi del gusto mitici raccontati ogni anno sul Golosario – spiega Paolo Massobrio-. Scegliamo di addentrarci a Napoli, Ischia, Procida nel periodo estivo, perché la potenza del mare fa di questa zona richiamo vacanziero irresistibile. Ma è un itinerario da godersi tutto l’anno, tra pasta e pomodori, formaggi e ristoranti, e la migliore pasticceria del mondo“.
Redazione Newsfood.com+WebTv

%d bloggers like this:
UA-17747172-1